fbpx
Stiamo caricando

Valentina vuole

Piccola narrazione per attrici e pupazzi

Teatro Storchi

A proposito di questo spettacolo

Valentina vuole è la storia semplice di una bambina, che è anche una principessa. Valentina ha tutto e vive in un posto sicuro, dove non manca niente, ma è sempre arrabbiata e urla in continuazione, perché tutto vuole, sempre di più. Forse a Valentina manca qualcosa, ma cosa non sa. I grandi sembrano non capire e non sanno più che cosa fare. A volte la cosa più importante è anche la più difficile da vedere e da trovare, per i grandi e per i piccoli. Ma una notte, in sogno, Valentina incontra l’Uccello Che Parla: il sogno più bello che ha mai fatto, quello di cui ha più bisogno, quello che vuole più di tutto. Così inizia il viaggio di Valentina, alla ricerca dell’Uccello Che Parla: una ricerca che la porterà a diventare grande. Un viaggio in giro per il mondo, perché è lì che bisogna andare per crescere per davvero.
Valentina vuole è una favola di desideri e sogni. Vizi, capricci e regole. E del coraggio che tutti devono avere per diventare grandi. Una storia di gabbie che non servono a niente, di frulli di vento e di libertà.
Lo spettacolo nasce da un progetto di ricerca teatrale che ha voluto indagare il tema delle regole e della libertà attraverso laboratori rivolti ai bambini dai 3 agli 8 anni. Dopo aver ascoltato i bambini, la compagnia ha condotto laboratori rivolti alle mamme e ai papà per indagare, all’interno del mondo genitoriale, gli stessi temi affrontati con i bambini. Tutti i materiali raccolti hanno portato alla messa in forma dello spettacolo: una favola di grandi e di piccoli. Di paura e di coraggio. Dell’importanza dell’ascoltare e del guardare davvero negli occhi. Una favola di quello che i bambini hanno raccontato a proposito della libertà.

Tecnica utilizzata: teatro di narrazione, figura e oggetti
Fascia d’età: 3-7 anni
Durata: 50 minuti

Dati artistici

con Consuelo Ghiretti e Francesca Grisenti
pupazzi Ilaria Comisso
scene e luci Donatello Galloni
decorazioni Emanuela Savi

compagnia Progetto G.G.
produzione Accademia Perduta/Romagna Teatri