Stiamo caricando

Maybe I should take a walk

(with no destination)

Teatro delle Passioni

A proposito di questo spettacolo

Da sempre amiamo i deserti, gli spazi abbandonati, dimenticati, vuoti, dove tutto rimane da inventare, dove niente ostacola lo sguardo… E la scrittura di Sam Shepard, l’ultimo cowboy, è immersa nel deserto.
Abbiamo scelto quest’autore, che se ne è andato il 27 luglio 2017, due giorni dopo aver terminato (con l’aiuto di Patti Smith) il suo ultimo romanzo Spy of the first person, scrittore ma anche attore, sceneggiatore, drammaturgo, regista, musicista rock… perché il nostro teatro si rispecchia in queste multiple identità.
Siamo partiti dalla raccolta di testi brevi Motel Chronicles, perché è un’opera proteiforme, frammentaria ed eclettica, che ci ha permesso di sviluppare con gli studenti una ricerca personale e collettiva. Abbiamo lavorato sui rapporti umani destrutturati, le relazioni familiari andate in frantumi, i personaggi solitari in cerca di ricostruzione in un paese sulla via della perdizione.
Come scrive Pasolini in Appunti per un film su San Paolo: “non c’è altra metafora del deserto che la vita quotidiana”.

Dati artistici

dedicato a Sam Shepard
regia Enrico Casagrande e Daniela Nicolò
drammaturgia Daniela Nicolò

immagini sonore Enrico Casagrande
assistente alla regia Jonas Lambelet
con gli allievi de La Manufacture – Haute école des arts de la scène (Coline Bardin, David Brancato, Estelle Bridet, Arianna Camilli, Azelyne Cartigny, Guillaume Ceppi, Anastasia Fraysse, Aurélien Gschwind, Mathilde Invernon, Agathe Lecomte, Antonin Noël, Martin Reinartz, Elsa Thebault, Gwenaëlle Vaudin, Adèle Viéville)
direzione tecnica Ian Lecoultre
produzione La Manufacture – Haute école des arts de la scène con Motus
con il sostegno di MiBACT, Regione Emilia Romagna

Se ti piace Maybe I should take a walk ti suggeriamo anche:

dal 08/01/2019
al 20/01/2019
Teatro delle Passioni
Un figlio ritorna a casa per affrontare una situazione difficile, e il suo arrivo rimette in moto tragicomici meccanismi familiari
dal 08/12/2018
al 15/12/2018
Teatro delle Passioni
Un grande gioco metaforico per capire i rapporti tra l’Afghanistan e l’Occidente dal 1842 ai giorni nostri
dal 13/04/2019
al 14/04/2019
Teatro delle Passioni
Una trilogia nata dal desiderio di declinare al femminile alcune tematiche fondamentali: la famiglia, il conflitto, il lavoro
16/03/2019
Teatro delle Passioni
Fanny & Alexander porta in scena la storia delle amiche geniali Elena e Lila che ha appassionato il mondo intero

Donka

Una lettera a Čechov
dal 21/02/2019
al 23/02/2019
Teatro Storchi
Lo spettacolo-culto di Finzi Pasca per celebrare il genio di Čechov: 298 rappresentazioni, 186’798 spettatori, 61 città in 25 paesi