Stiamo caricando

C'è tempo fino al 15 ottobre per partecipare al bando RADAR

C'è tempo fino al 15 ottobre per partecipare al bando RADAR

RADAR
Dispositivo di progettazione creativa under 28 sulle rotte della Via Emilia


Premesse
In linea con la sua vocazione a mantenere costantemente uno sguardo aperto alle nuove emergenze creative del mondo teatrale, con il desiderio di fare in modo che esse possano trovare un luogo dove crescere in libertà, Emilia Romagna Teatro Fondazione intende promuovere un percorso di mappatura, affiancamento e sostegno per giovani artisti e compagnie del territorio emiliano-romagnolo. Considerando inoltre fondamentale l’attenzione verso il pubblico, al fine di consentire allo spettatore di trovare corrispondenza e coinvolgimento nel suo incontro con la produzione artistica, ERT intende contestualmente affidare ai giovani spettatori delle città che abita la possibilità di selezionare un artista o una compagnia (loro coetanei) a cui offrire l’opportunità di diventare parte della vita produttiva del teatro.
Il tutto permette di mantenere viva un’attenzione verso il nuovo, grazie alla condivisione dei progetti di giovani artisti e delle sensibilità di giovani spettatori, al fine di costruire un sistema di vasi comunicanti aperto alle diverse sollecitazioni che nascono dal territorio.

Destinatari
RADAR è destinato a compagnie e singoli artisti emergenti che operano con finalità professionali nel teatro, nella danza e nella performing art. ll bando si rivolge a tutti i tipi di formazioni: compagnie (associazioni, cooperative... ), gruppi informali, singoli artisti o altro. L’ensemble o singolo artista proponenti dovranno essere under 28 (al momento dell’iscrizione) e tutti domiciliati in Emilia-Romagna. In caso di ensemble la media delle età dei componenti dovrà essere uguale o inferiore a 28.

Giovani Sguardi
RADAR è realizzato in collaborazione con un gruppo di selezionatori composto da Avanguardie 20 30, Konsulta di Trasparenze Festival e Teatro dei Venti e gruppi Under 28 costituiti all’uopo a Cesena, Castelfranco Emilia e Vignola. Il percorso sarà inoltre seguito da un gruppo di osservatori Under 28, guidati da Altre Velocità sulla scorta dell’esperienza del laboratorio Bologna Teatri.

Struttura del percorso
RADAR è un dispositivo di progettazione, un percorso triennale (2018-2020) di formazione, affiancamento e sostegno rivolto ad artisti Under 28 del territorio Emiliano-Romagnolo, nell’ambito tematico del Progetto via Emilia di ERT.
Il percorso intende sostenere i giovani artisti, valorizzandone nel tempo la crescita artistica e progettuale. Per questa ragione, fermo restando il riferimento primigenio alla via Emilia, il primo progetto che verrà presentato potrà subire variazioni anche significative nell’arco del triennio.

Scopri di più SCARICA IL BANDO

 

E inoltre...
Il bando RADAR sarà occasione, per i giovani spettatori selezionatori del La Konsulta, per visionare proposte e per selezionare le compagnie che prenderanno parte al progetto "Cantieri" della settima edizione di Trasparenze Festival.

 

FAQ RADAR

 

1. Cosa si intende per “indagini sviluppate a margine della via Emilia”?
La via Emilia da oltre duemila anni è crocevia di storie grandi e piccole, legate ai rivolgimenti collettivi come ai fatti minuti della vita quotidiana di ognuno: rappresenta uno spazio di possibile confronto, un potenziale luogo di partenza da cui avviare una riflessione su un pezzo di realtà che, a seconda delle inclinazioni dell'artista/ensemble, potrà poi svilupparsi liberamente.
Va intesa come una suggestione di partenza, che potrà naturalmente mutare nell'arco del triennio. Un esempio? Una piazza di una città/paese della via Emilia, una strada che porta o che si allontana dalla via Emilia, un avvenimento storico, di cronaca o personale accaduto nell'area della via Emilia, e tanto altro.

2. Per certificare il domicilio in Emilia-Romagna è necessario richiedere un documento ufficiale al Comune o a qualche altro ente?
La residenza - luogo in cui si vive abitualmente - deve essere fissata recandosi presso gli appositi sportelli comunali. Il domicilio è invece il luogo scelto quale sede di affari e interessi e come tale può non corrispondere alla residenza. Per eleggerlo è sufficiente effettuare una dichiarazione scritta, senza quindi necessità di recarsi presso gli sportelli comunali.

3. Cosa succede se il gruppo si modifica nell'arco di tempo del progetto?
Nel corso dei tre anni le componenti artistiche che prendono parte al progetto potranno naturalmente subire dei mutamenti, in ragione dei normali sviluppi iniziali delle giovani formazioni artistiche: potranno uscire dei componenti, se ne potranno aggiungere altri, potrà cambiare la conformazione dell'ensemble, per le più diverse ragioni. Ogni qualvolta emergerà questa necessità, sarà possibile ragionarne con ERT Fondazione per valutare insieme la strada migliore per la prosecuzione del progetto.

4. I periodi di residenza possono essere concordati?
Gli spazi di residenza messi a disposizione da ERT Fondazione hanno dei propri calendari di attività, che interessano pure iniziative non collegate a Radar. I periodi di permanenza dei partecipanti a Radar saranno dunque definiti e concordati sulla base delle disponibilità dei partecipanti medesimi e quella relativa degli spazi ospitanti. Non esiste un calendario vincolante in origine.