Stiamo caricando

Roma ore 11

Teatro delle Passioni

A proposito di questo spettacolo

Mitipretese è un gruppo teatrale (fondato nel 2006 da Manuela Mandracchia, Alvia Reale, Sandra Toffolatti, Mariangeles Torres) che nasce dal desiderio di ricavarsi uno spazio di lavoro collettivo focalizzandosi sulle tematiche femminili. Nascono così tre differenti spettacoli: Roma ore 11, Troiane/Frammenti di tragedia e Festa di Famiglia.

9 e 10 aprile // ore 21
La donna nelle dinamiche familiari
Festa di famiglia
Festa di famiglia è una riflessione sulle dinamiche di violenza e sopruso che si possono scatenare all’interno del nucleo familiare. Il pretesto per parlarne è il compleanno di una madre di sessant’anni festeggiata dalle sue tre figlie.
Il testo nasce da un originale assemblaggio di testi di Pirandello: commedie e materiali estratti dalle sue novelle e dai romanzi tagliati e cuciti insieme sotto la guida speciale di un maestro di ironia qual è Andrea Camilleri.

11 e 12 aprile // ore 21
La donna e la guerra 
Troiane. Frammenti di tragedia
La guerra di Troia è appena finita. Dopo dieci anni di assedio i Greci sono riusciti ad espugnare la città. Hanno massacrato uomini e bambini e ora Troia è un rogo immenso. Ridotte a bottino di guerra le Troiane attendono la spartizione.
Attingendo da Omero, Euripide, Seneca, Licofrone, Ovidio e Sartre abbiamo deciso di raccontare questa storia solo attraverso le figure femminili: chiuse in una cella Ecuba, Cassandra, Andromaca ed Elena provano a dare forma alla perdita che ha scavato nella loro anima un vuoto, lasciandole sole al mondo. Sono madri e figlie, sono sorelle e spose e soprattutto vittime, tutte. Vittime di un gioco più grande di loro e al contempo, nell’inevitabile conflitto che i loro ruoli determinano, carnefici l’una dell’altra.

13 e 14 aprile // ore 21
La donna nel mondo del lavoro
Roma ore 11
Signorina giovane intelligente, volenterosissima, attiva conoscenza dattilografia, miti pretese, per primo impiego cercasi. Presentarsi in via Savoia 31, interno 5, lunedì ore 10-11.
Questo trafiletto apparve nella pagina degli annunci economici de “Il Messaggero”, domenica 14 gennaio 1951. La scala dello stabile dove si tenevano i colloqui crollò uccidendo una ragazza e ferendone altre settantasette. L’inchiesta di Elio Petri è un’indagine sulla condizione femminile di allora e racconta un’Italia lontana e ingenua, eppure, sorprendentemente racconta anche l’Italia di oggi con le sue miserie, i suoi piccoli sogni, i suoi grandi problemi di lavoro.

Dati artistici

 

ROMA ORE 11

di Elio Petri
con Manuela Mandracchia, Alvia Reale, Sandra Toffolatti, Mariángeles Torres
luci e impianto scenico Mauro De Santis
direzione musicale Sandro Nidi
regia Mitipretese
con canti dal vivo della tradizione popolare italiana e musiche originali

 

TROIANE/ FRAMMENTI DI TRAGEDIA

da Euripide
regia e drammaturgia Mitipretese
con Manuela Mandracchia, Alvia Reale, Sandra Toffolatti, Mariangeles Torres
luci e impianto scenico Mauro De Santis
con canti dal vivo della tradizione popolare italiana e musiche originali
musiche Francesco Santalucia

 

FESTA DI FAMIGLIA

da Luigi Pirandello
testo e regia Mitipretese
collaborazione drammaturgica di Andrea Camilleri
con Fabio Cocifoglia, Manuela Mandracchia, Alvia Reale, Diego Ribon Sandra Toffolatti, Mariángeles Torres
luci e impianto scenico Mauro De Santis
direzione musicale Sandro Nidi
con canti dal vivo della tradizione popolare italiana e musiche originali

Se ti piace Roma ore 11 ti suggeriamo anche:

dal 08/12/2018
al 15/12/2018
Teatro delle Passioni
Un grande gioco metaforico per capire i rapporti tra l’Afghanistan e l’Occidente dal 1842 ai giorni nostri
dal 04/12/2018
al 16/12/2018
Teatro delle Passioni
Un grande gioco metaforico per capire i rapporti tra l’Afghanistan e l’Occidente dal 1842 ai giorni nostri
dal 29/01/2019
al 30/01/2019
Teatro delle Passioni
Un attore solo in scena in disputa con le figure e la materia, in lotta con l’imprevisto
dal 28/03/2019
al 31/03/2019
Teatro Storchi
Un classico del teatro moderno, capace di parlare con linguaggio attuale a tutte le generazioni
dal 13/02/2019
al 17/02/2019
Teatro Storchi
Un viaggio ‘genealogico’ nella memoria: il tempo come sapere e dimenticanza, sapore e leitmotiv involontario