fbpx
Stiamo caricando

Oz

A proposito di questo spettacolo

Cosa significa costruire attivamente, mentre la si guarda, la propria storia?
Scegliere il destino dei protagonisti e il finale del racconto è possibile?
Scegliere ed essere esauditi nei propri desideri, ha conseguenze?

Oz è uno spettacolo-game rivolto a bambini e bambine dove saranno proprio i piccoli spettatori dotati di telecomando a determinare il destino di Dorothy e dei suoi amici.

Accompagnati nel labirinto narrativo dalla guida Baum, il giovane pubblico sarà chiamato a prendere decisioni e stabilire se il viaggio si deve fermare o deve proseguire, se le leggi di un paese sono giuste o vanno cambiate, se davanti a un pericolo si deve sempre fuggire o val la pena, a volte restare.

Un invito ad indagare il tema della fantasia in relazione alla realtà, alle responsabilità a cui la vita quotidiana ci spinge, ma anche alla libertà e alla possibilità di cambiare le cose che non ci sembrano giuste.
Scegliere significa infatti misurarsi con la libertà, ma anche con le conseguenze delle proprie scelte, scegliere è anche rinunciare a qualcosa, e forse, come accade a Dorothy, rischiare di perdersi per poi alla fine riuscire a ritrovarsi.

Per un pubblico dai 7 anni in su

Acquista a partire da 11,50

Dati artistici

tratto da "I libi di Oz" di Frank Lyman Baum
tradotti da Chiara Lagani per "I millenni" di Einaudi
ideazione Chiara Lagani e Luigi De Angelis
drammaturgia Chiara Lagani
regia Luigi De Angelis
con Consuelo Battiston, Lorenzo Camera, Chiara Lagani

produzione Accademia Perduta/Romagna Teatri, Teatro delle Briciole, E Production/Fanny & Alexander
nell’ambito del progetto speciale 30 anni Fanny & Alexander

foto di Luigi De Angelis

Acquista a partire da 11,50