Stiamo caricando
LELLA COSTA / GABRIELE VACIS

Otello

di precise parole si vive

Teatro Storchi

dal 15/03/2024
al 16/03/2024
Orari
Acquista a partire da 11,22

I classici non smettono mai di parlarci, l’importante è portarli in scena con rispetto e attenzione ma anche con passione: è quello che Lella Costa e Gabriele Vacis fanno riproponendo, a 24 anni dal debutto, Otello, una tragedia difficile da archiviare. La costante attualità della sua trama è d’altronde lampante: un lavoratore straniero altamente specializzato, un matrimonio misto che fa storcere il naso a parenti e amici della sposa, una manipolazione psicologica tanto arguta quanto meschina, un femminicidio seguito dal suicidio dell’uxoricida. Costa e Vacis sottolineano, poi, il potere del linguaggio: «Otello – spiegano – è un uomo meraviglioso, ed è un immigrato. È considerato un grande condottiero, si esprime con una proprietà di linguaggio, una cura, quasi una devozione nei confronti della lingua, che non è la sua, non è la lingua con cui è nato. Iago è un mascalzone, un farabutto, un opportunista, un profittatore, ma Iago va veloce, perché quella lingua lì è la sua, ci è nato, la usa, mente».

Lo spettacolo sostituisce Cuore di burattino

•••
In occasione dello spettacolo a Modena, sabato 16 marzo alle ore 16.30 dialogo con Lella Costa e Gabriele Vacis. Ospite Franco Nasi.
Modera Angela Albanese, nell’ambito dei CONVERSANDO DI TEATRO.

Acquista a partire da 11,22

Repliche

15/03/2024
h20:30
spettacolo con sovrattioli
Scopri di più
16/03/2024
h19:00
h.16:30 | Conversando di teatro con Lella Costa e Gabriele Vacis. Ospite Franco Nasi
Scopri di più
spettacolo audiodescritto
Scopri di più

Dati artistici

con Lella Costa
drammaturgia Lella Costa e Gabriele Vacis
scenofonia Roberto Tarrasco
regia Gabriele Vacis
produzione Teatro Carcano, Centro Teatrale Bresciano

foto di Marina Alessi

Acquista a partire da 11,22
spettacolo presentato in collaborazione con

Condividi

Se ti piace Otello ti suggeriamo anche:

Fedra
Teatro Storchi

Fedra

FEDERICO TIEZZI / JEAN RACINE / ELENA GHIAUROV