fbpx
Stiamo caricando

SOSPESO // In Your Face

Teatro delle Passioni

A proposito di questo spettacolo

Attraverso i social media alcune persone scandiscono in modo efficace la propria relazione con gli accadimenti del reale. Generano visioni e posizioni autonome, hanno la capacità di distribuire interventi, immagini e pensieri a ritmo con la qualità di ricezione della propria comunità.
Finalista Ubu come miglior progetto sonoro 2018, In Your Face attinge da alcuni profili Facebook e utilizza il linguaggio dei social media per la riscrittura di Trovarsi di Luigi Pirandello, concentrandosi sulla relazione tra la vita intima e il suo doppio on line.
Il lavoro di Ateliersi si orienta verso quelle azioni che si effettuano in privato, come atti individuali, ma che hanno la forza di espandersi subito dopo in una dimensione pubblica. Seguendo le analogie tra la dispersione delle personalità pirandelliane e la costruzione dei profili personali in Facebook, In Your Face interroga i meccanismi del riconoscimento, trascinando lo spettatore nell’ambiguità tra serendipità e omofilia: in quella zona tra la scoperta dell’inaspettato e il riflesso di se stessi che caratterizza la vita nei social.

durata 50 minuti

Note

Consigli di lettura dalla Biblioteca Delfini:

  • Luciano De Gregorio, La società dei selfie: narcisismo e sentimento di sé nell’epoca dello smartphone, Franco Angeli 2017
  • Remedios Zafra, Sempre connessi: spazi virtuali e costruzioni dell’io, Giunti 2012

Dati artistici

di e con Fiorenza Menni e Andrea Mochi Sismondi
musiche originali eseguite da Vittoria Burattini, Vincenzo Scorza e Mauro Sommavilla
produzione Ateliersi

foto di Luca Del Pia

Se ti piace SOSPESO // In Your Face ti suggeriamo anche:

ANNULLATO // Get Your Shit Together

Esercizi di approssimazione per umani
dal 25/02/2020
al 27/02/2020
Teatro delle Passioni
Luca e Gabriel sono in scena insieme a un robot. Raccontano la storia di un amico che un giorno si è fermato. E non si è più mosso.
dal 19/03/2020
al 22/03/2020
Teatro Storchi
Un testo dallo spirito fortemente contemporaneo, che parla di ricerca della verità, di consenso popolare e informazione giornalistica.
24/04/2020
Teatro Storchi
Manipolando gli strumenti democratici, si può rendere fascista un intero paese, senza nemmeno pronunciare mai la parola “fascismo”.

SOSPESO // Radio clandestina

Roma, le Fosse Ardeatine, la memoria
28/03/2020
Teatro Storchi
Quella delle Fosse Ardeatine è una storia che potrebbe durare un minuto o una settimana. Parola di Ascanio Celestini.
dal 19/12/2019
al 20/12/2019
Teatro Storchi
Uno spazio magico carico di toccante umanità: le maschere, le fulminee trasformazioni e tutta la poesia tipicamente Flöz.