Stiamo caricando

Il nipote di Wittgenstein

Storia di un’amicizia

Teatro Storchi

A proposito di questo spettacolo

Umberto Orsini riallestisce Il nipote di Wittgenstein, uno dei suoi spettacoli più riusciti originariamente prodotto da ERT. Nell’anno del suo debutto – il 2001 – Umberto Orsini ha ricevuto con questo spettacolo il Premio Ubu come miglior attore. Protagonista assoluto dello spettacolo è proprio l’attore, nonché proiezione di Thomas Bernhard che raffigura sé stesso mentre racconta a un’ascoltatrice silenziosa (Elisabetta Piccolomini) la storia di un’amicizia singolare, quella fra due pazzi. Il primo è lo stesso Bernhard, riuscito a dominare la sua pazzia, e il secondo è Paul Wittgenstein, personaggio metà reale e metà immaginario, dominato dalla follia e morto in manicomio, nipote del filosofo austriaco Ludwig Wittgenstein.
Il romanzo di Thomas Bernhard è una sorta di “concentrato” dei temi cari all’autore austriaco, il suo testo più intimo in cui affronta in modo diretto il tema chiave dei sentimenti che ci conduce alla sua voce d’uomo e nel suo universo letterario.


Per entrare nel mondo de  Il nipote di Wittgenstein ascolta la puntata de L’ora del vero sentire, la rubrica a cura di Piera Raimondi CominesiCultura della Regione Emilia-Romagna 
#2 // IL NIPOTE DI WITTGENSTEIN CON UMBERTO ORSINI

Note

Consigli di lettura dalla Biblioteca Delfini:

  • Thomas Bernhard, Il respiro: una decisione, Adelphi 1989
  • Thomas Bernhard, Autobiografia, Adelphi 2011

Dati artistici

di Thomas Bernhard
regia Patrick Guinand
con Umberto Orsini e con Elisabetta Piccolomini
produzione Compagnia Umberto Orsini

Ancora più Teatro?

Questo spettacolo è parte dei seguenti abbonamenti:

Prosa 12

Notizie utili

Teatro Storchi
26/10/2019
h 17:00
Un'occasione per dialogare con gli artisti delle compagnie, in un'atmosfera informale e di prossimità.  Per condividere punti di vista, raccogliere...

Se ti piace Il nipote di Wittgenstein ti suggeriamo anche:

dal 17/12/2019
al 22/12/2019
Teatro delle Passioni
Confessioni ed errori, chitarre e pezzi interrotti, bilanci, droghe e tentativi mancati di essere finalmente se stessi.
dal 19/03/2020
al 22/03/2020
Teatro Storchi
Un testo dallo spirito fortemente contemporaneo, che parla di ricerca della verità, di consenso popolare e informazione giornalistica.
dal 02/04/2020
al 05/04/2020
Teatro Storchi
Continua l’indagine di Carmelo Rifici sugli archetipi dell’inconscio collettivo: un nuovo spazio di incontro tra attori e spettatori.
dal 23/01/2020
al 26/01/2020
Teatro Storchi
L’esilarante commedia di Eduardo per riflettere - sorridendo - sul confine labile tra salute e malattia mentale.
dal 07/02/2020
al 08/02/2020
Teatro Storchi
Una band molto particolare: suonano, sì, ma sono tutti affetti da numerose e misteriose patologie mentali…