fbpx
Stiamo caricando

10 di/versi. Madrigali contemporanei

A proposito di questo spettacolo

FIGLI DI UN DIO UBRIACO. Incursioni fisiche sui Madrigali di Claudio Monteverdi è un progetto articolato che la compagnia Balletto Civile intende sviluppare tra il 2021 e il 2022.
Il programma prevede, oltre allo spettacolo dall’omonimo titolo realizzato in collaborazione con l’orchestra di musica Barocca Cremona Antiqua e andato in scena in stagione al Teatro Storchi lo scorso ottobre, anche lo sviluppo sul territorio del progetto 10 Di_Versi e la creazione di un documentario, a cura della regista Katia Bernardi, che ha l’intento di raccontare le diverse fasi del progetto.

10 DI/VERSI ha preso avvio grazie a una call aperta a tutte e tutti, senza distinzioni di età o preparazione, con l’intento di incontrare gente comune, non professionisti dello spettacolo, persone disposte a raccontarsi e a mettersi in gioco.

Vuoi fare della tua vita un’opera d’arte? Questa la domanda alla base del progetto. 
Un’indagine tra società civile e atto poetico.

Balletto Civile infatti lavora diffusamente sui territori fin dalla sua costituzione e proprio per questa ragione ha voluto ribaltare la visione. Dal micro provare a raccontare il macro, una lettura a imbuto rovesciato: dall’esperienza del singolo, il racconto di un intero territorio.

Alla call lanciata hanno risposto sessanta persone, tutte molto interessanti, e la compagnia ha selezionato 10 testimoni con l’intento di creare un gruppo estremamente eterogeneo.

A seguito della selezione è partito un lungo periodo di ascolto, tramite interviste finalizzato alla composizione da parte di Balletto Civile di madrigali personalizzati, che sono stati letti e registrati – da persone care al singolo protagonista e che insieme compongono la colonna sonora delle azioni fisiche create per la performance.

BALLETTO CIVILE
La compagnia nasce nel 2003 sotto la direzione artistica di Michela Lucenti. L’équipe si caratterizza per la ricerca di un linguaggio scenico totale.
Gli spettacoli di Balletto Civile hanno molteplici ispirazioni che vanno dalla rilettura, dei grandi classici del Teatro, della Danza e della Musica passando dalla drammaturgia originale.
Michela Lucenti/Balletto Civile dal 2021 è artista associato di ERT, inoltre è sostenuto, tra gli altri, da FVG Teatro d’Innovazione di Udine, Fondazione Teatro Due di Parma, Neukoellner Oper di Berlino, Teatro della Tosse di Genova, Festival Oriente Occidente di Rovereto.

GUIDO BORSO
Nato nel 1990 a Milano, dove vive e lavora. Dopo il diploma di liceo artistico, frequenta la scuola di fotografia Bauer e la Civica Scuola del Cinema. Attraverso la fotografia, Guido Borso esplora come l’umanità vive all’interno della società e si adatta ad essa, e allo stesso tempo come si relaziona con il mondo esterno, lavorando (quando possibile) nella sfera emotiva delle persone che incontra.

Si ringrazia la palestra Pentamodena per la divisa da scherma

Durata: 35 minuti

 

Note

presso la Residenza San Filippo Neri (Via Sant’Orsola, 56)

Prenota ingresso gratuito

Dati artistici

ideazione Balletto Civile
creazione Michela Lucenti
drammaturgia Maurizio Camilli, Emanuela Serra
testi madrigali Emanuela Serra
progetto fotografico Guido Borso

coordinamento artistico Giulia Spattini
assistenza alla creazione Alessandro Pallecchi
disegno sonoro Guido Affini

in scena (in ordine alfabetico)
Roberta Barbieri, Barbara Bisiach, Confident Frank, Michele Juch, Federico La Manna, Simone Mazzali, Alice Menzani, Andrea Roversi, Jessica Sedda, Adele Verri

produzione Balletto Civile, Emilia Romagna Teatro Fondazione
con il sostegno di MIBAC

progetto di film documentario Katia Bernardi

Prenota ingresso gratuito