Stiamo caricando

Va, Va, Va, Van Beethoven

Favola in forma di Tema e variazioni

Teatro Storchi

A proposito di questo spettacolo

Teatro d’attore e musica dal vivo
Dai 4 anni

Il maestro Beethoven, aiutato da due allievi a cui tocca fare anche i facchini, sta traslocando per l’ennesima volta (in trentacinque anni ha cambiato casa più di 80 volte!) senza aver ancora scelto la nuova destinazione. I tre si trovano così a trascorrere un’intera giornata in strada, con al seguito il pianoforte e un carretto carico di bauli, valigie, appunti musicali, affrontando gli sguardi e le voci della gente. Il grande compositore è sprezzante del chiacchiericcio dei benpensanti che non capiscono la bellezza e l’importanza delle variazioni, nella vita come nella musica, che continua a comporre anche per strada, incurante di tutto e di tutti. Ma dietro i suoi atteggiamenti da burbero intrattabile, dietro il suo bisogno di cambiare continuamente casa e vicinato, si nasconde una variazione insopportabile della sua condizione di uomo e della sua carriera di musicista: Ludwig Van Beethoven, il grande compositore, sta diventando completamente sordo. 
Lo spettacolo è parte del progetto Favole in Forma Sonata, un percorso di avvicinamento alla musica tramite il confronto tra le forme musicali e le forme narrative teatrali. L’azione teatrale sarà quindi accompagnata dal pianoforte suonato dal vivo. E non è un caso che le variazioni e la fuga oggetto di questa storia siano proprio quelle sui temi della Sinfonia cosiddetta “Eroica”: per il maestro Beethoven eroi siamo noi tutti ogni volta che sappiamo reagire e rialzarci contro una sorte avversa.

Dati artistici

di e con Pasquale Buonarota, Alessandro Pisci, Diego Mingolla
scene Alice Delorenzi
disegno luci Agostino Nardella
costumi Georgia Dea Duranti
produzione Unione Musicale Onlus, Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus, Associazione Culturale Tzim Tzum