fbpx
Stiamo caricando

Nel gran teatro della città. Teatro Storchi

A proposito di questo spettacolo

Una visita spettacolo a scovare storie, aneddoti e meraviglie nascoste del teatro “popolare” di Modena

Erano gli anni della belle époque, anni di illusioni e di sogni, di ricchezze e novità. Le mura della città scomparivano e l’antica Porta Bologna lasciava spazio alla grande Piazza Garibaldi. Lì, nel 1885, l’impresario Gaetano Storchi ha avuto l’idea di costruirsi un teatro, grande, aperto, per spettacoli più vari, ma sempre per un pubblico ben preciso, quello popolare. Le esibizioni ginniche di Alberto Braglia, che si faceva lanciare dal loggione per afferrare al volo un trapezio giù nel palcoscenico, il circo equestre Pinta-Ballerini, con venti cavalli a scorrazzare in platea, le provocazioni del teatro di varietà e della rivista: storie di spettacoli mirabolanti, che a sentirle oggi paiono impossibili. Storie della vita segreta di un teatro, da scoprire girovagando in ogni suo angolo, da quelli più noti a quelli più nascosti. Accompagnati dai nostri attori, narratori e guide in questo dolce viaggio.

Ingresso €5
posti limitati, si consiglia la prenotazione 0592136021 

Acquista a partire da € 6,50

Dati artistici

drammaturgia Emanuele Aldrovandi
con Daniele Cavone Felicioni, Michele Dell'Utri, Simone Francia, Michele Lisi, Diana Manea, Paolo Minnielli, Maria Vittoria Scarlattei, Jacopo Trebbi (cast a rotazione)
produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione


foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia Romagna)

Acquista a partire da € 6,50

Video

Se ti piace Nel gran teatro della città. Teatro Storchi ti suggeriamo anche:

Quando la vita ti viene a trovare

Dialogo tra Lucrezio e Seneca
dal 17/03/2020
al 29/03/2020
Teatro delle Passioni
L’incontro tra Lucrezio e Seneca: è meglio la politica o l’antipolitica? Le leggi universali o personali? Un dialogo attualissimo.
02/02/2020
Teatro Storchi
Un monologo che dà importanza e valore a quei momenti felici e infelici dell’esistenza quotidiana sui quali di solito non ci soffermiamo.
dal 31/03/2020
al 11/04/2020
Teatro delle Passioni
Il rapporto tra poesia e rivolta, tra rivoluzione sociale ed estetica, tra avanguardie storiche e arte contemporanea
dal 23/01/2020
al 26/01/2020
Teatro Storchi
L’esilarante commedia di Eduardo per riflettere - sorridendo - sul confine labile tra salute e malattia mentale.
dal 07/02/2020
al 08/02/2020
Teatro Storchi
Una band molto particolare: suonano, sì, ma sono tutti affetti da numerose e misteriose patologie mentali…