fbpx
Stiamo caricando

Gli sposi

Romanian tragedy

Teatro delle Passioni

A proposito di questo spettacolo

A partire dal testo di David Lescot, Elvira Frosini e Daniele Timpano mettono in scena Gli sposi, romanian tragedy. Autori, registi e attori, Frosini e Timpano decostruiscono le narrazioni della Storia, analizzando la società a partire dall’immaginario e dalla coscienza contemporanei.
Gli sposi è la storia di un’ordinaria coppia al potere, Nicolae Ceausescu ed Elena Petrescu. Entrambi provengono dalla campagna e militano nel Partito Comunista. Niente sembra distinguerli dai loro compagni, tranne il fatto che sono meno dotati della media, creature senza smalto in un mondo senza orizzonte.
Dittatori capricciosi e sanguinari, questi Macbeth e Lady Macbeth dei Balcani hanno seminato la paura nel popolo rumeno per poi finire sommariamente giustiziati davanti alle telecamere, sotto gli occhi del mondo, il 25 dicembre 1989. Una tragedia rumena.  

Note

Consigli di lettura dalla Biblioteca Delfini:

  • Mircea Cartarescu, Nostalgia, Voland 2012
  • Norman Manea, Varianti di un autoritratto: racconti, Il saggiatore 2015

Dati artistici

testo di David Lescot
traduzione Attilio Scarpellini
regia e interpretazione Elvira Frosini e Daniele Timpano
uno spettacolo di Elvira Frosini e Daniele Timpano
produzione Gli Scarti, Accademia degli Artefatti, Kataklisma Teatro

foto di Franco Rabino

Se ti piace Gli sposi ti suggeriamo anche:

dal 12/11/2019
al 24/11/2019
Teatro delle Passioni
Menelao oggi è un uomo in crisi, diviso tra ciò che è, e ciò che vorrebbe essere: una tragedia contemporanea.
dal 07/04/2020
al 08/04/2020
Teatro Storchi
dal 22/02/2020
al 23/02/2020
Teatro delle Passioni
Nell'ambito di VIE Festival. Daria Deflorian e Antonio Tagliarini portano in scena il testo di Édouard Louis
26/03/2020
Teatro Storchi
Uno spettacolo per parlare di legalità oggi: se il disimpegno lascia spazio al potere criminale, la “prassi” della corruzione diventa un modus vivendi
dal 28/01/2020
al 30/01/2020
Teatro delle Passioni
Un viaggio nella parte più oscura dell’animo umano: brutalità e bestialità si rivelano, scardinando l’ordine morale delle cose.