Stiamo caricando

Giulio Cesare

Teatro Storchi

A proposito di questo spettacolo

William Shakespeare scrisse Giulio Cesare nel 1599, traendo ispirazione in parte da fatti storici e in parte dalla traduzione di Sir Thomas North delle “Vite dei nobili greci e romani” di Plutarco. L’opera comprime i tre anni che vanno dalla vittoria di Munda nel 45 a.C. al suicidio di Bruto nel 42 a.C. in un lasso temporale assai più breve, inferiore ai sei giorni. Questa compressione degli eventi fa sì che l’intera narrazione sia un unico, ininterrotto conflitto, sia a livello personale che politico.
Lo stesso conflitto attraversa anche la versione viscerale e contemporanea di Giulio Cesare dello spagnolo Àlex Rigola, nome di spicco della scena internazionale, già direttore della Biennale Teatro di Venezia dal 2010 al 2016.
Il ruolo di Giulio Cesare è affidato all’attrice Maria Grazia Mandruzzato, che, insieme alle altre donne che interpretano ruoli maschili, rovescia le regole elisabettiane; Marco Antonio è Michele Riondino, attore di talento che si muove tra teatro, cinema d’autore e televisione.
Giulio Cesare è la prima regia italiana di Àlex Rigola, uno spettacolo epico, intenso ed appassionante che ruota attorno al tema dell’esercizio del potere.
Come si può gestire la violenza che divide gli uomini? Come si fa a chiedere a qualcuno, anche se solo per finzione, di uccidere un proprio simile? Quali sono i presupposti da cui partire per organizzare una rivoluzione? Uno spettacolo che interroga lo spettatore, messo brutalmente di fronte allo specchio delle sue pulsioni oscure.

Note

Consigli dalla Biblioteca Delfini:

  • William Shakespeare, Giulio Cesare, Rizzoli 2007
  • Rocco Coronato, Leggere Shakespeare, Carocci 2017
  • Moni Ovadia racconta William Shakespeare e il teatro moderno, Gruppo editoriale L’Espresso 2010 (2 DVD)
  • Bill Bryson, Il mondo è un teatro: la vita e l’epoca di William Shakespeare, Guanda 2008

 

Dati artistici

di William Shakespeare
traduzione Sergio Perosa
adattamento e regia Àlex Rigola
con Michele Riondino
e con Maria Grazia Mandruzzato, Stefano Scandaletti, Margherita Mannino, Leda Kreider, Francesco Wolf, Eleonora Panizzo, Pietro Quadrino / Eleonora Bolla, Riccardo Gamba, Laia Santanach, Beatrice Fedi, Davide Sportelli
spazio scenico Max Glaenzel
spazio sonoro Nao Albet
illuminazione Carlos Marquerie
costumi Silvia Delagneau
assistente alla regia Lorenzo Maragoni

direttore di scena Paolo Bandiera
macchinista Piercarlo Mauri
elettricista Andrea Valentini
fonico Matteo Chiochetta
tecnico video Nicolò Pozzerle
sarta Silvana Galota
amministratrice di compagnia Laura Favero – Fransos
scene Props and Decors
attrezzeria Giuseppe Mingrone scenografie
foto Serena Pea
ufficio stampa Studio Systema
progetto grafico Begriff
produzione TEATRO STABILE DEL VENETO

foto di Serena Pea

Video

Ancora più Teatro?

Questo spettacolo è parte dei seguenti abbonamenti:

Invito a Teatro Prosa 12

Aggiornamenti ed Eventi su Giulio Cesare

Teatro Storchi
20/01/2018
h 17:00
Un'occasione per dialogare con gli artisti delle compagnie, in un'atmosfera informale e di prossimità. Per condividere punti di vista, raccogliere...