Stiamo caricando

Dentro le cose

Teatro delle Passioni

A proposito di questo spettacolo

Con ​Dentro le cose, ultima produzione di​Laminarie​di e con​FeboDelZozzo​, la compagnia sceglie di confrontarsi con alcune figure esemplari, “vite di un’altra fibra”, di cui si indaga la radicalità del pensiero e delle opere, “figure esemplari” che hanno negato consenso alla forza cieca del potere aprendo varchi luminosi di cambiamento cui Laminarie ha dedicato negli anni performance e monografie: ​Jackson Pollock​, ​VarlamŠalamov​ e ​Constantin Brancusi.
A partire dalle produzioni precedenti, ​Dentro le cose procede attraverso azioni inedite tentando un nuovo punto di vista sul linguaggio scenico a partire dalla materia e dai dispositivi scenici utilizzati per visualizzare il senso della nuda azione. Proiezione Verticale – avvicinamento a Constantin Brancusi(2012), ​Jackson Pollock – l’azione non agente (2008), Esagera-dedicato a VarlamŠalamov (2000) dialogano tra loro nella sintesi di strutture scenografiche, azioni performative, suoni e testi che prendono così nuova vita.

Dati artistici

di e con Febo Del Zozzo
ideazione audio, luci e allestimento Febo Del Zozzo
organizzazione Marcella Loconte
produzione Laminarie

foto di Mario Carlini

Se ti piace Dentro le cose ti suggeriamo anche:

dal 16/03/2019
al 17/03/2019
Teatro Storchi
Il nuovo, irresistibile, dissacrante musical comico degli Oblivion, che lascerà il pubblico senza fiato
dal 06/11/2018
al 11/11/2018
Teatro delle Passioni
L’incontro coi poetici clochard creati da Franco Scaldati, autore palermitano recentemente scomparso

Macbetto

o la chimica della materia
dal 02/04/2019
al 03/04/2019
Teatro delle Passioni
Il Macbetto di Testori, in una lettura incentrata sulla musicalità del teatro: una lingua poetica che si fa canto
15/03/2019
Teatro delle Passioni
Fanny & Alexander porta in scena la storia delle amiche geniali Elena e Lila che ha appassionato il mondo intero
dal 21/12/2018
al 22/12/2018
Teatro Storchi
Un vitale e disordinato mosaico, un incastro di racconti tutti diversi, ma parte di una comune grande narrazione