Stiamo caricando

Schermi e palcoscenici - Attorno a Petri, Pirro e Volonté

Schermi e palcoscenici - Attorno a Petri, Pirro e Volonté

In occasione dello spettacolo La classe operaia va in paradiso al Teatro Storchi di Modena dal 31 gennaio al 4 febbraio:

Giovedì 18 gennaio // ore 21.15  // Sala Truffaut
INDAGINE SU UN CITTADINO AL DI SOPRA DI OGNI SOSPETTO
(Italia 1970 – 118 min.) 
di Elio Petri

Il capo della sezione omicidi, proprio nel giorno della sua promozione all’ufficio politico, uccide l’amante. Scoprirà a sue spese che il proprio ruolo lo mette al riparo da ogni accusa. Thriller psicoanalitico sulla cristallizzazione e le aberrazioni del potere che analizza in chiave grottesca i metodi e i fini degli apparati polizieschi. Premio Speciale della Giuria a Cannes e Oscar come miglior film straniero.

Mercoledì 24 gennaio // ore 21 // Sala Truffaut
SARÀ IL PARADISO, O È SOLO UN MANICOMIO?
Lettura a cura degli attori della versione scenica del film prodotta da ERT Fondazione. Qualche frammento in anteprima dal copione dello spettacolo e alcuni brani teatral-romanzeschi dell’Italia agli albori degli anni ’70, a raccontare grottescamente il nostro lavoro di ieri, come anche quello di oggi.

A seguire:
LA CLASSE OPERAIA VA IN PARADISO
(Italia 1971 – 125 min.)
di Elio Petri

Lulù Massa, operaio comunista imbattibile nel cottimo, perde un dito e cambia atteggiamento nei confronti della fabbrica. Utilizzando la patologia come chiave di scoperta della realtà, Pirro e Petri costruiscono un racconto allegorico sulla condizione operaia che all’epoca scatenò polemiche infinite all’interno della sinistra. Geniale colonna sonora di Morricone. Palma d’Oro a Cannes ex aequo con Il caso Mattei di Rosi.

Giovedì 15 febbraio // ore 21.15 // Sala Truffaut
A CIASCUNO IL SUO
(Italia 1970 – 92 min.)
di Elio Petri

Un intellettuale siciliano cerca di fare luce su alcuni delitti commessi dalla mafia, ma commette l’errore di fidarsi della vedova di una delle vittime. Forse il capolavoro di uno dei più lucidi cineasti di impegno sociale dell’epoca, tratto dal romanzo di Sciascia. Sul filo di una lettura insieme politica ed esistenzialista, Pirro e Petri dietro l’aneddoto raggiungono una notevole complessità narrativa.

 

Scopri di più sul sito di Sala Truffaut.

 

In collaborazione con