Stiamo caricando

Lettura integrale de La lingua salvata

Lettura integrale de La lingua salvata

Leggono Michele Dell’Utri, Simone Francia, Diana Manea, Franca Penone

Sono passati ormai più di cento anni da quel novembre del 1918 che, sancendo la fine della “guerra europea” poi “mondiale”, aprì il corso al secolo breve. Quel tempo compresso e velocissimo, capace nell'arco di qualche decennio di stravolgere il volto e il cuore del mondo, è il teatro in cui ha vissuto e di cui ha scritto Elias Canetti.
Per un anno Modena ripercorrerà l'opera e il genio del più europeo dei nostri autori, partendo alla Biblioteca Delfini con la lettura integrale delle pagine autobiografiche della Lingua salvata.
Prima di iniziare Claudio Longhi e Paolo Di Paolo raccontano di Elias Canetti, tra teatro e letteratura, con uno sguardo sempre aperto alla politica e alla sociologia.
Un primo passo per riscoprire l'autore Premio Nobel nel 1981, in attesa di vedere nell'autunno prossimo due delle drammaturgie
di Canetti: al Teatro Storchi quell'allegoria grottesca dell'Europa dei totalitarismi che è La commedia della vanità, diretta da Claudio Longhi e, al Teatro delle Passioni, Nozze, commedia o meglio mascherata borghese di uomini e donne in preda alla loro cupidigia, con la regia di Lino Guanciale

Ingresso libero

Scopro tutto il programma delle letture...